Ambiti disciplinari

La Scuola offre una didattica articolata in diversi corsi di laurea sia a carattere umanistico coniugando la formazione linguistica con quella letteraria e storico-culturale (sede di Bologna), sia a carattere tecnico-professionale negli ambiti della mediazione linguistica, della traduzione e dell’interpretazione (sede di Forlì) e risponde alle esigenze di un mercato del lavoro sempre più globale. Lo studente completa e arricchisce il proprio curriculum con esperienze nei contesti culturali e professionali oggetto di studio. Offre allo studente un elevato numero di scambi con università in Europa, America, Asia, Africa e Oceania e la partecipazione a programmi di Mobilità internazionale in Europa e in altri paesi del mondo per periodi di studio, tirocinio e ricerca. Nell'ambito del programma LLP-Erasmus, la maggior parte degli studenti svolge almeno un semestre dei propri studi in università all'estero.

Sede di Bologna

Sedici lingue e ventuno letterature straniere insegnate, tecnologie per lo studio delle lingue.

Le lingue che si possono studiare attualmente sono, arabo, catalano, cinese, finlandese, francese, giapponese, inglese, olandese e fiammingo, persiano, polacco, portoghese e brasiliano, russo, spagnolo, tedesco, ungherese. Oltre alle relative letterature, si studiano: la letterature anglo-americane, brasiliana, francofone, ispano-americane e dei paesi di lingua inglese. La varietà linguistico-culturale di questa offerta didattica è motivata dalle esigenze di un mercato del lavoro sempre più globale.

Il Corso di Laurea in Lingue e Letterature Straniere ha l’obiettivo di formare laureati con una buona preparazione linguistica e una buona conoscenza dei contesti storico-culturali relativi alle lingue studiate. Tali competenze sono proprie di ruoli professionali relativi agli ambiti, della comunicazione e dei servizi, dell’interculturalismo e dell’internazionalizzazione.

I laureati del Corso di Laurea in Lingue Mercati e Culture dell’Asia possiedono una buona preparazione linguistica e una buona conoscenza di contesti storico-culturali delle realtà orientali.

I due Corsi di Studio adottano un numero programmato di studenti in relazione alle risorse disponibili. Il numero di studenti iscrivibili e le modalità di svolgimento della selezione saranno resi pubblici ogni anno con il relativo bando di concorso.

Il Corso di Laurea Magistrale in Letterature Moderne, Comparate e Postcoloniali ha per oggetto lo studio teorico e comparato delle letterature moderne e si propone di formare laureati magistrali con elevate competenze teoriche e pratiche relative alla lingua, alla letteratura e alla storia artistico-culturale di aree linguistico-geografiche straniere. Il Corso di Laurea Magistrale in Lingua e cultura italiane per stranieri si propone di formare laureati magistrali con elevata competenza linguistico-culturale e linguisto-teorica in un lingua straniera europea o extraeuropea e addestramento alla pratica didattica della lingua e cultura italiane rivolte con modalità specifiche agli stranieri. Il Corso di Laurea Magistrale in Lingua, società e comunicazione si propone di formare laureati magistrali con una elevata competenza pratica ed una approfondita conoscenza teorica di almeno due lingue di comunicazione internazionale in grado di inserirsi in diversi contesti professionali legati all’ambito delle relazioni internazionali in qualità di esperto linguistico-culturale.

Per l'accesso ai corsi di laurea magistrale sono altresì richiesti specifici requisiti d'accesso.

Sede di Forlì

Il corso di Laurea triennale prevede lo studio di due lingue straniere: una prima lingua (a scelta tra francese, inglese, spagnolo e tedesco) e una seconda lingua straniera (a scelta tra cinese, francese, inglese, russo, spagnolo e tedesco).  Per la prima e la seconda lingua sono previsti esami di lingua e mediazione linguistica, di trattativa, di traduzione e di letteratura. E’ obbligatorio anche lo studio di una terza lingua straniera (a scelta tra arabo, bulgaro, cinese, slovacco, giapponese e portoghese) con almeno due esami obbligatori.

Per essere ammessi al corso è necessario sostenere un esame di idoneità, che verifica la competenza dello studente in italiano e nella lingua straniera scelta dal candidato come prima lingua. L'esame si svolge a settembre: ogni anno vengono ammessi non più di 180 studenti.

Il corso di Laurea magistrale in Interpretazione prevede lo studio di due lingue straniere a scelta tra francese, inglese, russo, spagnolo e tedesco, mentre il corso di laurea magistrale internazionale in Specialized Translation prevede lo studio dell'inglese e di un'altra lingua straniera a scelta fra cinese, francese, inglese, russo, spagnolo e tedesco.

Per essere ammessi a questi corsi è necessario superare il relativo esame di idoneità, che si svolge a settembre di ogni anno. L'esame di idoneità verifica la competenza in italiano e nelle due lingue straniere di studio del candidato.