Laurea Magistrale in Specialized translation

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea Magistrale
Anno Accademico 2017/2018
Ordinamento D.M. 270
Codice 9174
Classe di corso LM-94 - TRADUZIONE SPECIALISTICA E INTERPRETARIATO
Anni Attivi I e II
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Numero programmato
Sede didattica Forlì
Tipologia di corso Titolo multiplo
Atenei Convenzionati UNIVERSIDAD DE GRANADA
Tipologia Corso interamente internazionale
Coordinatore del corso Adele D'Arcangelo
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Inglese

Requisiti di accesso e verifica delle conoscenze/preparazione


Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso di una laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Occorre, altresì, il possesso di requisiti curriculari, il possesso di adeguate competenze linguistiche di livello C1 nella lingua inglese e il superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

Requisiti curriculari
Essere in possesso di una laurea in una delle seguenti classi:

ex D.M. 270:
- classe L-11: LINGUE E CULTURE MODERNE
- classe L-12: MEDIAZIONE LINGUISTICA

ex. D.M. 509/99:
- classe 3: SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
- classe 11: LINGUE E CULTURE MODERNE

Previgente ordinamento quadriennale:
Corsi di Laurea in
- "Traduzione e in Interpretazione"
- "Traduttore e Interprete"
- "Lingue e Letterature straniere moderne".

Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.
Verrà verificato il possesso di adeguate conoscenze e competenze linguistiche in una lingua straniera diversa dall'inglese, a scelta del candidato.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio


Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso di una laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Occorre, altresì, il possesso di requisiti curriculari, il possesso di adeguate competenze linguistiche di livello C1 nella lingua inglese e il superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

Requisiti curriculari
Essere in possesso di una laurea in una delle seguenti classi:

ex D.M. 270:
- classe L-11: LINGUE E CULTURE MODERNE
- classe L-12: MEDIAZIONE LINGUISTICA

ex. D.M. 509/99:
- classe 3: SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
- classe 11: LINGUE E CULTURE MODERNE

Previgente ordinamento quadriennale:
Corsi di Laurea in
- "Traduzione e in Interpretazione"
- "Traduttore e Interprete"
- "Lingue e Letterature straniere moderne".

Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.
Verrà verificato il possesso di adeguate conoscenze e competenze linguistiche in una lingua straniera diversa dall'inglese, a scelta del candidato.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio


Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso di una laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Occorre, altresì, il possesso di requisiti curriculari, il possesso di adeguate competenze linguistiche di livello C1 nella lingua inglese e il superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

Requisiti curriculari
Essere in possesso di una laurea in una delle seguenti classi:

ex D.M. 270:
- classe L-11: LINGUE E CULTURE MODERNE
- classe L-12: MEDIAZIONE LINGUISTICA

ex. D.M. 509/99:
- classe 3: SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
- classe 11: LINGUE E CULTURE MODERNE

Previgente ordinamento quadriennale:
Corsi di Laurea in
- "Traduzione e in Interpretazione"
- "Traduttore e Interprete"
- "Lingue e Letterature straniere moderne".

Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.
Verrà verificato il possesso di adeguate conoscenze e competenze linguistiche in una lingua straniera diversa dall'inglese, a scelta del candidato.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio


Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso di una laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Occorre, altresì, il possesso di requisiti curriculari, il possesso di adeguate competenze linguistiche di livello C1 nella lingua inglese e il superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

Requisiti curriculari
Essere in possesso di una laurea in una delle seguenti classi:

ex D.M. 270:
- classe L-11: LINGUE E CULTURE MODERNE
- classe L-12: MEDIAZIONE LINGUISTICA

ex. D.M. 509/99:
- classe 3: SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
- classe 11: LINGUE E CULTURE MODERNE

Previgente ordinamento quadriennale:
Corsi di Laurea in
- "Traduzione e in Interpretazione"
- "Traduttore e Interprete"
- "Lingue e Letterature straniere moderne".

Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.
Verrà verificato il possesso di adeguate conoscenze e competenze linguistiche in una lingua straniera diversa dall'inglese, a scelta del candidato.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio


Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso di una laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Occorre, altresì, il possesso di requisiti curriculari, il possesso di adeguate competenze linguistiche di livello C1 nella lingua inglese e il superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

Requisiti curriculari
Essere in possesso di una laurea in una delle seguenti classi:

ex D.M. 270:
- classe L-11: LINGUE E CULTURE MODERNE
- classe L-12: MEDIAZIONE LINGUISTICA

ex. D.M. 509/99:
- classe 3: SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
- classe 11: LINGUE E CULTURE MODERNE

Previgente ordinamento quadriennale:
Corsi di Laurea in
- "Traduzione e in Interpretazione"
- "Traduttore e Interprete"
- "Lingue e Letterature straniere moderne".

Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.
Verrà verificato il possesso di adeguate conoscenze e competenze linguistiche in una lingua straniera diversa dall'inglese, a scelta del candidato.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio


Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso di una laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Occorre, altresì, il possesso di requisiti curriculari, il possesso di adeguate competenze linguistiche di livello C1 nella lingua inglese e il superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

Requisiti curriculari
Essere in possesso di una laurea in una delle seguenti classi:

ex D.M. 270:
- classe L-11: LINGUE E CULTURE MODERNE
- classe L-12: MEDIAZIONE LINGUISTICA

ex. D.M. 509/99:
- classe 3: SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
- classe 11: LINGUE E CULTURE MODERNE

Previgente ordinamento quadriennale:
Corsi di Laurea in
- "Traduzione e in Interpretazione"
- "Traduttore e Interprete"
- "Lingue e Letterature straniere moderne".

Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.
Verrà verificato il possesso di adeguate conoscenze e competenze linguistiche in una lingua straniera diversa dall'inglese, a scelta del candidato.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio


Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso di una laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Occorre, altresì, il possesso di requisiti curriculari, il possesso di adeguate competenze linguistiche di livello C1 nella lingua inglese e il superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

Requisiti curriculari
Essere in possesso di una laurea in una delle seguenti classi:

ex D.M. 270:
- classe L-11: LINGUE E CULTURE MODERNE
- classe L-12: MEDIAZIONE LINGUISTICA

ex. D.M. 509/99:
- classe 3: SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
- classe 11: LINGUE E CULTURE MODERNE

Previgente ordinamento quadriennale:
Corsi di Laurea in
- "Traduzione e in Interpretazione"
- "Traduttore e Interprete"
- "Lingue e Letterature straniere moderne".

Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.
Verrà verificato il possesso di adeguate conoscenze e competenze linguistiche in una lingua straniera diversa dall'inglese, a scelta del candidato.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio


Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso di una laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Occorre, altresì, il possesso di requisiti curriculari, il possesso di adeguate competenze linguistiche di livello C1 nella lingua inglese e il superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

Requisiti curriculari
Essere in possesso di una laurea in una delle seguenti classi:

ex D.M. 270:
- classe L-11: LINGUE E CULTURE MODERNE
- classe L-12: MEDIAZIONE LINGUISTICA

ex. D.M. 509/99:
- classe 3: SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
- classe 11: LINGUE E CULTURE MODERNE

Previgente ordinamento quadriennale:
Corsi di Laurea in
- "Traduzione e in Interpretazione"
- "Traduttore e Interprete"
- "Lingue e Letterature straniere moderne".

Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.
Verrà verificato il possesso di adeguate conoscenze e competenze linguistiche in una lingua straniera diversa dall'inglese, a scelta del candidato.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

Il Corso di laurea magistrale prevede la formazione di una figura professionale con elevate competenze traduttive, con particolare riferimento ai linguaggi specialistici (tecnologico, giuridico, economico, commerciale, medico-farmacologico, informatico, della multimedialità e altro) nonché competenze in ambito terminologico e terminografico, e conoscenze del mondo editoriale, sulla base di un'approfondita preparazione linguistica e culturale. Tali competenze sono specificamente indirizzate a imprese, società, istituzioni ed enti pubblici e privati, nazionali e internazionali, e utilizzabili nell'ambito della didattica e della ricerca.

Più specificamente i laureati dovranno avere le seguenti caratteristiche:

- approfondita preparazione nelle tecniche della traduzione e revisione, cui possono aggiungersi forme di elaborazione e adattamento professionale di testi in ambito interlinguistico e interculturale;

- approfondita conoscenza delle particolarità dei linguaggi settoriali e dei relativi ambiti di riferimento, anche riguardo al mondo dell'editoria e della multimedialità;

- capacità di utilizzare gli ausili informatici e telematici indispensabili alla professione del traduttore e di utilizzare gli strumenti di ricerca e di documentazione tradizionali e informatizzati, mirati in particolare al reperimento di informazioni nella rete, alla realizzazione di corpora linguistici e alla relativa estrazione di informazioni per la creazione di glossari e banche dati terminologiche, all'utilizzo di tecnologie di traduzione assistita, traduzione automatica e localizzazione;

- capacità critiche e di autoriflessione e consapevolezza deontologico-professionale;

- elevate competenze culturali e linguistiche in inglese, e in una seconda lingua di studio, applicate all'analisi dei testi e del discorso.

Ai fini indicati il Corso di Studio prevede un percorso formativo incentrato su aree quali:
- area linguistico-culturale che comprende attività dedicate all'approfondimento delle conoscenze culturali e linguistiche nelle lingue di studio, con un'enfasi particolare sull'analisi dei testi e del discorso;
- area teorico-metodologica che include attività dedicate a studio e riflessione critica sui principi teorico-metodologici e all'acquisizione dei metodi e delle tecnologie per la traduzione (documentazione, terminografia, traduzione assistita, traduzione automatica e localizzazione);
- area traduttologica che comprende attività dedicate all'acquisizione delle tecniche della traduzione e revisione di testi in ambiti settoriali specifici, per l'editoria e la multimedialità, nelle lingue di studio.
Il Corso di laurea magistrale prevede la formazione di una figura professionale con elevate competenze traduttive, con particolare riferimento ai linguaggi specialistici (tecnologico, giuridico, economico, commerciale, medico-farmacologico, informatico, della multimedialità e altro) nonché competenze in ambito terminologico e terminografico, e conoscenze del mondo editoriale, sulla base di un'approfondita preparazione linguistica e culturale. Tali competenze sono specificamente indirizzate a imprese, società, istituzioni ed enti pubblici e privati, nazionali e internazionali, e utilizzabili nell'ambito della didattica e della ricerca.

Più specificamente i laureati dovranno avere le seguenti caratteristiche:

- approfondita preparazione nelle tecniche della traduzione e revisione, cui possono aggiungersi forme di elaborazione e adattamento professionale di testi in ambito interlinguistico e interculturale;

- approfondita conoscenza delle particolarità dei linguaggi settoriali e dei relativi ambiti di riferimento, anche riguardo al mondo dell'editoria e della multimedialità;

- capacità di utilizzare gli ausili informatici e telematici indispensabili alla professione del traduttore e di utilizzare gli strumenti di ricerca e di documentazione tradizionali e informatizzati, mirati in particolare al reperimento di informazioni nella rete, alla realizzazione di corpora linguistici e alla relativa estrazione di informazioni per la creazione di glossari e banche dati terminologiche, all'utilizzo di tecnologie di traduzione assistita, traduzione automatica e localizzazione;

- capacità critiche e di autoriflessione e consapevolezza deontologico-professionale;

- elevate competenze culturali e linguistiche in inglese, e in una seconda lingua di studio, applicate all'analisi dei testi e del discorso.

Ai fini indicati il Corso di Studio prevede un percorso formativo incentrato su aree quali:
- area linguistico-culturale che comprende attività dedicate all'approfondimento delle conoscenze culturali e linguistiche nelle lingue di studio, con un'enfasi particolare sull'analisi dei testi e del discorso;
- area teorico-metodologica che include attività dedicate a studio e riflessione critica sui principi teorico-metodologici e all'acquisizione dei metodi e delle tecnologie per la traduzione (documentazione, terminografia, traduzione assistita, traduzione automatica e localizzazione);
- area traduttologica che comprende attività dedicate all'acquisizione delle tecniche della traduzione e revisione di testi in ambiti settoriali specifici, per l'editoria e la multimedialità, nelle lingue di studio.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE (KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING)

Il laureato magistrale conosce l’italiano, l’inglese e un’altra lingua e cultura straniere a scelta fra quelle attivate, conosce le tecniche della traduzione settoriale, editoriale e multimediale, conosce i diversi linguaggi settoriali in modo strumentale alla resa traduttiva, è capace di comprendere testi scritti specialistici di generi e tipi differenziati anche di natura complessa. È inoltre a conoscenza delle fasi cui un lavoro di traduzione qualitativamente valido deve sottostare, nonché degli elementi deontologici relativi alla professione del traduttore.
Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate sono conseguite soprattutto tramite la partecipazione alle lezioni di carattere seminariale previste dalle attività formative attivate nell'ambito dei settori scientifico-disciplinari caratterizzanti ed affini o integrativi dai contenuti specialistico-professionalizzanti, e tramite lo studio personale guidato sostenuto dalle attività di tutorato e lo studio individuale; sono anche previste procedure di e-learning.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso le esercitazioni e le prove d'esame delle discipline linguistiche, traduttive e informatiche che si svolgono sia in gruppo che individualmente, in forma scritta e/o orale, sia come prova somministrata a gruppi di studenti sia come elaborato realizzato individualmente.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE (APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING)

Il laureato magistrale:
è capace di utilizzare gli strumenti di ricerca e di documentazione tradizionali e informatizzati, le tecnologie di traduzione assistita e automatica e le competenze analitico-testuali, terminologiche e terminografiche in progetti complessi di traduzione, localizzazione, traduzione per i media, post-editing e revisione, con consapevolezza dei presupposti teorici e deontologici della professione.
Il raggiungimento delle sopraelencate capacità di applicare conoscenza e comprensione avanzate avviene soprattutto tramite la partecipazione alle lezioni seminariali interattive ed alle esercitazioni pratiche previste dalle attività formative attivate nell'ambito dei settori scientifico-disciplinari caratterizzanti, affini o integrativi e dalle altre attività formative le cui modalità sono concentrate su specifici casi di studio, e tramite lo studio personale guidato sostenuto dalle attività di tutorato e lo studio individuale. Le lezioni e le esercitazioni si svolgono a piccoli gruppi, con docenti madrelingua e con docenti professionisti, in aule attrezzate per la traduzione ed in laboratori linguistici, informatici e terminologici, e si avvalgono di materiali didattici esistenti (tradizionali ed avanzati, su supporti cartacei, elettronici e multimediali), ma soprattutto di materiali elaborati specificamente, grazie alla competenza scientifico-didattica ed anche lavorativa dei diversi docenti, molti dei quali sono professionisti del settore; sono anche previste procedure di e-learning.
La verifica delle capacità di applicare conoscenza e comprensione avviene principalmente attraverso le esercitazioni e le prove d'esame di carattere pratico, che si svolgono sia in gruppo che individualmente, in forma scritta e/o orale, sia come prova somministrata a gruppi di studenti sia come elaborato realizzato individualmente.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato magistrale è in grado di concepire, gestire e valutare progetti complessi di traduzione e adattamento linguistico in cui intervengono diverse competenze operative, tenendo anche conto degli aspetti deontologici correlati alla professione.

L'autonomia di giudizio sopra indicata viene sviluppata tramite la partecipazione a lezioni seminariali interattive e a esercitazioni pratico-applicative previste dalle attività formative attivate nell'ambito dei settori scientifico-disciplinari caratterizzanti, affini o integrativi. Concorrono inoltre alla formazione di tale autonomia la partecipando ad attività formative concentrate sull'applicazione di principi generali a specifici casi di studio, l’elaborazione di project work e lo studio personale sostenuto da attività di tutorato.

La verifica dell'acquisizione dell'autonomia di giudizio avviene principalmente tramite le esercitazioni e le prove d'esame di carattere pratico-applicativo che si svolgono in gruppo, individualmente, in forma scritta e/o orale, così come mediante prova somministrata a gruppi di studenti o infine in forma di elaborato realizzato individualmente.



ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Le competenze e le abilità comunicative scritte (ma anche orali) avanzate necessarie per la traduzione specializzata, non sono semplicemente uno dei diversi obiettivi formativi declinati nei risultati di apprendimento attesi, ma costituiscono l'essenza stessa dell'intero percorso.
Il laureato magistrale sarà in grado di valutare le proprie competenze acquisite e potrà applicarle con atteggiamento professionale, avendo acquisito le abilità necessarie per comunicare a livello complesso, in due lingue e in italiano, non solo attraverso le proprie traduzioni, ma anche con le diverse figure professionali coinvolte nella realizzazione di un lavoro di traduzione. Il laureato magistrale saprà produrre traduzioni qualitativamente valide e relazionarsi a livello comunicativo con i propri interlocutori nel mondo del lavoro (e con le loro legittime richieste) in maniera deontologicamente corretta.


La verifica dell'acquisizione delle avanzate competenze e abilità comunicative scritte (ma anche orali) avviene principalmente tramite le esercitazioni e le prove d'esame di carattere pratico-applicativo, che si svolgono in gruppo, individualmente, in forma scritta e/o orale, così come mediante prova somministrata a gruppi di studenti o infine in forma di elaborato realizzato individualmente.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

- Il laureato magistrale è in grado di elaborare autonomamente conoscenze e competenze di livello superiore a quelle già acquisite, partendo dalla esposizione sia diretta sia mediata, relativa a dati esperienziali. È altresì in grado di organizzare e gestire un progetto di ricerca individuale guidata.

- Le sopra citate capacità di apprendimento sono conseguite durante il percorso di studi nel suo complesso, grazie: all'ampio ventaglio di contenuti previsti dalle diverse attività formative nei diversi settori scientifico-disciplinari previsti, all'altrettanto ampio ventaglio di modalità e strumenti didattici necessari per poter conseguire i risultati di apprendimento attesi (lezioni seminariali interattive ed esercitazioni pratiche in piccoli gruppi, con docenti madrelingua e con docenti professionisti, in aule attrezzate per la traduzione ed in laboratori linguistici, informatici e terminologici, su materiali didattici esistenti – tradizionali ed avanzati, su supporti cartacei, elettronici e multimediali). Alle suddette attività si aggiungono lo studio personale guidato, le attività e i periodi di tirocinio e infine lo studio e la ricerca guidati da un relatore nell’ambito della prova finale.

- Oltre che tramite la valutazione del percorso di apprendimento autonomo guidato da un relatore oggetto della prova finale, le capacità di apprendimento vengono valutate con l'intero spettro di modalità e strumenti didattici previsti: le esercitazioni e le prove d'esame sono di carattere pratico-applicativo, si svolgono sia individualmente che in gruppo, avvengono in forma scritta e/o orale, sia come prove somministrate a gruppi di studenti sia come elaborati realizzati individualmente, su materiali e supporti tradizionali ed avanzati, cartacei, elettronici e multimediali, ed in ogni caso vertono sia su principi generali che sulla loro applicazione a casi di studio.

Insegnamenti

Gli insegnamenti sono articolati a seconda del curriculum scelto

Attività tirocinio

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegato all'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegato all'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegato all'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegato all'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegato all'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegato all'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegato all'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegato all'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano di studi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Il piano distudi prevede un'esperienza di tirocinio curriculare della durata di 100 ore da svolgere presso imprese e aziende di produzione, agenzie di traduzione, enti o agenzie dedicati all'organizzazione di eventi ecc., in Italia o all'estero. Il tirocinio, che rappresenta un'importante possibilità di confronto con il mondo del lavoro, si svolge nel quadro di convenzioni con aziende o enti interessati scelti su proposta della Commissione Tirocini della Sede o su iniziativa dello studente.

La Commissione Tirocini si occupa anche delle attività di job placement e di raccordo con il mondo del lavoro.

La Commissione Tirocini è presieduta dalla Prof.ssa Rachele Antonini.

Poiché stage e tirocini costituiscono elementi di rilievo per l'orientamento in uscita, la Commissione Tirocini si coordina sistematicamente con il delegatoall'Orientamento.

Docenti referenti per i Tirocini: prof.ssa Rachele Antonini, prof.ssa Chiara Bucaria, prof.ssa Adele D'Arcangelo, prof. Danio Maldussi e Prof.ssa Francesca Biagini

Referente amministrativo:

Sig.ra Cinzia Postacchini

E-mail:accf.forli.tirociniplacement@unibo.it

Tel: 0543/374145

Attività extra curriculari

Nel corso dell'anno accademico vengono organizzati conferenze, seminari eworkshop con docenti, studiosi e professionisti del mondo del lavoroprovenienti dall'Italia e dall'estero.

Per agevolare l'accompagnamento al mondo del lavoro dei laureandi e laureati del corso di studio vengono organizzati inoltre eventi dedicati al raccordo fra università e professione (es.: http://corsi.unibo.it/2cycle/SpecializedTranslation/Events/2016/04/sslmit-job-le-aziende-incontrano-i-giovani-talenti.aspx;

http://corsi.unibo.it/2cycle/SpecializedTranslation/Events/2017/04/ciclo-di-incontri-diventare-imprenditori-di-se-stessi-creare-unimpresa-2.htm)

Queste iniziative si svolgono presso la sede di Forlì della Scuola di Linguee Letterature, Traduzione e Interpretazione (www.scuolalingue.unibo.it) e del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione - DIT (www.dit.unibo.it).

Dal 1992 gli studenti, coordinati da un gruppo di docenti, collaborano alla messa in scena di una serie di spettacoli teatrali nelle varie lingue insegnate: arabo, bulgaro, cinese, francese, giapponese, inglese, italiano, portoghese, russo, slovacco, spagnolo e tedesco. L'attività teatrale, pur non essendo un'attività curriculare obbligatoria, ha assunto negli anni sempre maggior valenza per le positive ripercussioni sulle competenze linguistiche,comunicative e culturali degli studenti.

Link: www.scuolalingue.unibo.it/it/teatro?target=studenti-iscritti

Nel corso dell'anno accademico vengono organizzati conferenze, seminari eworkshop con docenti, studiosi e professionisti del mondo del lavoro provenienti dall'Italia e dall'estero.

Per agevolare l'accompagnamento al mondo del lavoro dei laureandi e laureati del corso di studio vengono organizzati inoltre eventi dedicati al raccordo fra università e professione (es.: http://corsi.unibo.it/2cycle/SpecializedTranslation/Events/2016/04/sslmit-job-le-aziende-incontrano-i-giovani-talenti.aspx;

http://corsi.unibo.it/2cycle/SpecializedTranslation/Events/2017/04/ciclo-di-incontri-diventare-imprenditori-di-se-stessi-creare-unimpresa-2.htm)

Queste iniziative si svolgono presso la sede di Forlì della Scuola di Linguee Letterature, Traduzione e Interpretazione (www.scuolalingue.unibo.it) e del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione - DIT (www.dit.unibo.it).

Dal 1992 gli studenti, coordinati da un gruppo di docenti, collaborano alla messa in scena di una serie di spettacoli teatrali nelle varie lingue insegnate: arabo, bulgaro, cinese, francese, giapponese, inglese, italiano, portoghese, russo, slovacco, spagnolo e tedesco. L'attività teatrale, pur non essendo un'attività curriculare obbligatoria, ha assunto negli anni sempre maggior valenza per le positive ripercussioni sulle competenze linguistiche,comunicative e culturali degli studenti.

Link: www.scuolalingue.unibo.it/it/teatro?target=studenti-iscritti

Nel corso dell'anno accademico vengono organizzati conferenze, seminari eworkshop con docenti, studiosi e professionisti del mondo del lavoroprovenienti dall'Italia e dall'estero.

Per agevolare l'accompagnamento al mondo del lavoro dei laureandi e laureati del corso di studio vengono organizzati inoltre eventi dedicati al raccordo fra università e professione (es.: http://corsi.unibo.it/2cycle/SpecializedTranslation/Events/2016/04/sslmit-job-le-aziende-incontrano-i-giovani-talenti.aspx;

http://corsi.unibo.it/2cycle/SpecializedTranslation/Events/2017/04/ciclo-di-incontri-diventare-imprenditori-di-se-stessi-creare-unimpresa-2.htm)

Queste iniziative si svolgono presso la sede di Forlì della Scuola di Linguee Letterature, Traduzione e Interpretazione (www.scuolalingue.unibo.it) e del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione - DIT (www.dit.unibo.it).

Dal 1992 gli studenti, coordinati da un gruppo di docenti, collaborano alla messa in scena di una serie di spettacoli teatrali nelle varie lingue insegnate: arabo, bulgaro, cinese, francese, giapponese, inglese, italiano, portoghese, russo, slovacco, spagnolo e tedesco. L'attività teatrale, pur non essendo un'attività curriculare obbligatoria, ha assunto negli anni sempre maggior valenza per le positive ripercussioni sulle competenze linguistiche,comunicative e culturali degli studenti.

Link: www.scuolalingue.unibo.it/it/teatro?target=studenti-iscritti

Nel corso dell'anno accademico vengono organizzati conferenze, seminari eworkshop con docenti, studiosi e professionisti del mondo del lavoro provenienti dall'Italia e dall'estero.

Per agevolare l'accompagnamento al mondo del lavoro dei laureandi e laureati del corso di studio vengono organizzati inoltre eventi dedicati al raccordo fra università e professione (es.: http://corsi.unibo.it/2cycle/SpecializedTranslation/Events/2016/04/sslmit-job-le-aziende-incontrano-i-giovani-talenti.aspx;

http://corsi.unibo.it/2cycle/SpecializedTranslation/Events/2017/04/ciclo-di-incontri-diventare-imprenditori-di-se-stessi-creare-unimpresa-2.htm)

Queste iniziative si svolgono presso la sede di Forlì della Scuola di Linguee Letterature, Traduzione e Interpretazione (www.scuolalingue.unibo.it) e del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione - DIT (www.dit.unibo.it).

Dal 1992 gli studenti, coordinati da un gruppo di docenti, collaborano alla messa in scena di una serie di spettacoli teatrali nelle varie lingue insegnate: arabo, bulgaro, cinese, francese, giapponese, inglese, italiano, portoghese, russo, slovacco, spagnolo e tedesco. L'attività teatrale, pur non essendo un'attività curriculare obbligatoria, ha assunto negli anni sempre maggior valenza per le positive ripercussioni sulle competenze linguistiche,comunicative e culturali degli studenti.

Link: www.scuolalingue.unibo.it/it/teatro?target=studenti-iscritti

Mobilità internazionale

Presso la Sede è attivo l'Ufficio estero, coordinato con il front office dell'Ufficio Didattico, che informa, coordina e gestisce le opportunità di scambio con l'estero nell'ambito dei Programmi Erasmus Plus e Oversease delle altre convenzioni internazionali.
Nell'ambito del programma Erasmus Plus sono disponibili opportunità di studio e di tirocinio all'estero per periodi compresi tra 3 e 6 mesi presso numerose Università europee.

Link:

www.unibo.it/Portale/Relazioni+Internazionali/opportunita-uscita/uscita-studio/Erasmus/default.htm

www.scuolalingue.unibo.it/it/scuola/ufficio-esteri

Attraverso i programmi di scambio Overseas gli studenti possono trascorrere un periodo di studio presso alcune sedi universitarie extra-europee (Stati Uniti, Canada, Russia, Australia, Giappone, ecc.) con le quali l'Università di Bologna ha sottoscritto numerosi accordi.

Delegato alle Relazioni Internazionali del Dipartimento di Interpretazione eTraduzione:

Prof. Rafael Lozano Miralles

Referenti amministrativi per la mobilità studentesca e per le relazioni internazionali:

Valentina Bono
e-mail: valentina.bono2@unibo.it

tel. 0543/374502

Elena Zaccheroni
e-mail: elena.zaccheroni@unibo.it

tel. 0543/374519

Patrizia Palotti
E-mail: patrizia.palotti@unibo.it

Presso la Sede è attivo l'Ufficio estero, coordinato con il front office dell'Ufficio Didattico, che informa, coordina e gestisce le opportunità di scambio con l'estero nell'ambito dei Programmi Erasmus Plus e Oversease delle altre convenzioni internazionali.
Nell'ambito del programma Erasmus Plus sono disponibili opportunità di studio e di tirocinio all'estero per periodi compresi tra 3 e 6 mesi presso numerose Università europee.

Link:

www.unibo.it/Portale/Relazioni+Internazionali/opportunita-uscita/uscita-studio/Erasmus/default.htm

www.scuolalingue.unibo.it/it/scuola/ufficio-esteri

Attraverso i programmi di scambio Overseas gli studenti possono trascorrere un periodo di studio presso alcune sedi universitarie extra-europee (Stati Uniti, Canada, Russia, Australia, Giappone, ecc.) con le quali l'Università di Bologna ha sottoscritto numerosi accordi.

Delegato alle Relazioni Internazionali del Dipartimento di Interpretazione eTraduzione:

Prof. Rafael Lozano Miralles

Referenti amministrativi per la mobilità studentesca e per le relazioni internazionali:

Valentina Bono
e-mail: valentina.bono2@unibo.it

tel. 0543/374502

Elena Zaccheroni
e-mail: elena.zaccheroni@unibo.it

tel. 0543/374519

Patrizia Palotti
E-mail: patrizia.palotti@unibo.it

Presso la Sede è attivo l'Ufficio estero, coordinato con il front office dell'Ufficio Didattico, che informa, coordina e gestisce le opportunità di scambio con l'estero nell'ambito dei Programmi Erasmus Plus e Oversease delle altre convenzioni internazionali.
Nell'ambito del programma Erasmus Plus sono disponibili opportunità di studio e di tirocinio all'estero per periodi compresi tra 3 e 6 mesi presso numerose Università europee.

Link:

www.unibo.it/Portale/Relazioni+Internazionali/opportunita-uscita/uscita-studio/Erasmus/default.htm

www.scuolalingue.unibo.it/it/scuola/ufficio-esteri

Attraverso i programmi di scambio Overseas gli studenti possono trascorrere un periodo di studio presso alcune sedi universitarie extra-europee (Stati Uniti, Canada, Russia, Australia, Giappone, ecc.) con le quali l'Università di Bologna ha sottoscritto numerosi accordi.

Delegato alle Relazioni Internazionali del Dipartimento di Interpretazione eTraduzione:

Prof. Rafael Lozano Miralles

Referenti amministrativi per la mobilità studentesca e per le relazioni internazionali:

Valentina Bono
e-mail: valentina.bono2@unibo.it

tel. 0543/374502

Elena Zaccheroni
e-mail: elena.zaccheroni@unibo.it

tel. 0543/374519

Patrizia Palotti
E-mail: patrizia.palotti@unibo.it

Presso la Sede è attivo l'Ufficio estero, coordinato con il front office dell'Ufficio Didattico, che informa, coordina e gestisce le opportunità di scambio con l'estero nell'ambito dei Programmi Erasmus Plus e Oversease delle altre convenzioni internazionali.
Nell'ambito del programma Erasmus Plus sono disponibili opportunità di studio e di tirocinio all'estero per periodi compresi tra 3 e 6 mesi presso numerose Università europee.

Link:

www.unibo.it/Portale/Relazioni+Internazionali/opportunita-uscita/uscita-studio/Erasmus/default.htm

www.scuolalingue.unibo.it/it/scuola/ufficio-esteri

Attraverso i programmi di scambio Overseas gli studenti possono trascorrere un periodo di studio presso alcune sedi universitarie extra-europee (Stati Uniti, Canada, Russia, Australia, Giappone, ecc.) con le quali l'Università di Bologna ha sottoscritto numerosi accordi.

Delegato alle Relazioni Internazionali del Dipartimento di Interpretazione eTraduzione:

Prof. Rafael Lozano Miralles

Referenti amministrativi per la mobilità studentesca e per le relazioni internazionali:

Valentina Bono
e-mail: valentina.bono2@unibo.it

tel. 0543/374502

Elena Zaccheroni
e-mail: elena.zaccheroni@unibo.it

tel. 0543/374519

Patrizia Palotti
E-mail: patrizia.palotti@unibo.it

Prova finale

La prova finale consiste nella redazione e successiva discussione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore.

La prova mira a verificare l'avvenuta acquisizione delle competenze di traduzione specializzata, correlate al curriculum degli studi.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola di specializzazione) e master universitario di secondo livello.Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola di specializzazione) e master universitario di secondo livello.

Sbocchi occupazionali

PROFILO PROFESSIONALE:
Traduttore e revisore specializzato per la comunicazione settoriale e aziendale

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Traduce e revisiona testi scritti specialistici di generi e tipi differenziati (tecnici, scientifici ed editoriali, anche su supporto multimediale) su tematiche presenti all' interno dei diversi settori di impiego, facendo uso delle opportune strumentazioni tecnologiche avanzate (strumenti CAT, motori di traduzione automatica, database terminologici).

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono innanzitutto richieste conoscenze, capacità e abilità linguistiche, culturali, metodologiche e tecnologiche specializzate. Sono inoltre richieste capacità critiche, di riflessione e (auto-)valutazione e consapevolezza delle implicazioni deontologiche della professione. Infine, sono richieste adeguate capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo. Qualora le funzioni siano svolte prioritariamente in ambiti tecnici o scientifici altamente specializzati (p. es. discipline mediche, o giuridiche) può essere necessaria una maggiore specializzazione.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
Attività professionale autonoma o dipendente presso fornitori di servizi linguistici, aziende, enti, istituti di documentazione e ricerca pubblici e privati, organizzazioni nazionali ed internazionali.


PROFILO PROFESSIONALE:
Traduttore e revisore specializzato per l'editoria e per la comunicazione multimediale ed audiovisiva

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Traduce e revisiona testi scritti di generi e tipi differenziati di collocazione editoriale, inclusi i prodotti multimediali e audiovisivi, facendo uso delle opportune strumentazioni tecnologiche avanzate (strumenti per la traduzione assistita, motori di traduzione automatica, Content Management Systems, software per l' accessibilità plurilingue dei prodotti audiovisivi e degli applicativi informatici).

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono innanzitutto richieste conoscenze, capacità e abilità linguistiche, culturali, metodologiche e tecnologiche specializzate. Sono inoltre richieste capacità critiche, di riflessione e (auto-)valutazione e consapevolezza delle implicazioni deontologiche della professione. Infine, sono richieste adeguate capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo. Qualora le funzioni siano svolte prioritariamente in ambiti tecnologici altamente specializzati (p. es. localizzazione software, o sottotitolaggio) può essere necessaria una maggiore specializzazione.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
Attività professionale autonoma o dipendente presso fornitori di servizi linguistici, case editrici, aziende, enti, istituti di documentazione e ricerca pubblici e privati, organizzazioni nazionali ed internazionali.


PROFILO PROFESSIONALE:
Esperto in terminologia, editing e language technologies

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
- Cura la gestione terminologico-terminografica e testuale di materiali linguistici scritti e multimediali anche su supporti elettronico-informatici
- Offre supporto e consulenza relativamente alle tecnologie per la traduzione e alle lingue di specialità.


COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste conoscenze, capacità e abilità di gestione terminologico-terminografica e testuale in ambiti di specialità e/o ad elevato contenuto tecnologico. Sono inoltre richieste capacità critiche, di riflessione e autovalutazione e adeguate capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo. Qualora le funzioni siano svolte prioritariamente in ambiti tecnici o scientifici altamente specializzati (p. es. discipline mediche o giuridiche, localizzazione di software) può essere necessaria una maggiore specializzazione.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
Attività professionale autonoma o dipendente presso imprese traduttive, aziende, enti, istituti di documentazione e ricerca pubblici e privati, organizzazioni nazionali ed internazionali.


PROFILO PROFESSIONALE:
Traduttore e revisore specializzato per la comunicazione settoriale e aziendale

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Traduce e revisiona testi scritti specialistici di generi e tipi differenziati (tecnici, scientifici ed editoriali, anche su supporto multimediale) su tematiche presenti all' interno dei diversi settori di impiego, facendo uso delle opportune strumentazioni tecnologiche avanzate (strumenti CAT, motori di traduzione automatica, database terminologici).

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono innanzitutto richieste conoscenze, capacità e abilità linguistiche, culturali, metodologiche e tecnologiche specializzate. Sono inoltre richieste capacità critiche, di riflessione e (auto-)valutazione e consapevolezza delle implicazioni deontologiche della professione. Infine, sono richieste adeguate capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo. Qualora le funzioni siano svolte prioritariamente in ambiti tecnici o scientifici altamente specializzati (p. es. discipline mediche, o giuridiche) può essere necessaria una maggiore specializzazione.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
Attività professionale autonoma o dipendente presso fornitori di servizi linguistici, aziende, enti, istituti di documentazione e ricerca pubblici e privati, organizzazioni nazionali ed internazionali.


PROFILO PROFESSIONALE:
Traduttore e revisore specializzato per l'editoria e per la comunicazione multimediale ed audiovisiva

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Traduce e revisiona testi scritti di generi e tipi differenziati di collocazione editoriale, inclusi i prodotti multimediali e audiovisivi, facendo uso delle opportune strumentazioni tecnologiche avanzate (strumenti per la traduzione assistita, motori di traduzione automatica, Content Management Systems, software per l' accessibilità plurilingue dei prodotti audiovisivi e degli applicativi informatici).

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono innanzitutto richieste conoscenze, capacità e abilità linguistiche, culturali, metodologiche e tecnologiche specializzate. Sono inoltre richieste capacità critiche, di riflessione e (auto-)valutazione e consapevolezza delle implicazioni deontologiche della professione. Infine, sono richieste adeguate capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo. Qualora le funzioni siano svolte prioritariamente in ambiti tecnologici altamente specializzati (p. es. localizzazione software, o sottotitolaggio) può essere necessaria una maggiore specializzazione.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
Attività professionale autonoma o dipendente presso fornitori di servizi linguistici, case editrici, aziende, enti, istituti di documentazione e ricerca pubblici e privati, organizzazioni nazionali ed internazionali.


PROFILO PROFESSIONALE:
Esperto in terminologia, editing e language technologies

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
- Cura la gestione terminologico-terminografica e testuale di materiali linguistici scritti e multimediali anche su supporti elettronico-informatici
- Offre supporto e consulenza relativamente alle tecnologie per la traduzione e alle lingue di specialità.


COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste conoscenze, capacità e abilità di gestione terminologico-terminografica e testuale in ambiti di specialità e/o ad elevato contenuto tecnologico. Sono inoltre richieste capacità critiche, di riflessione e autovalutazione e adeguate capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo. Qualora le funzioni siano svolte prioritariamente in ambiti tecnici o scientifici altamente specializzati (p. es. discipline mediche o giuridiche, localizzazione di software) può essere necessaria una maggiore specializzazione.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
Attività professionale autonoma o dipendente presso imprese traduttive, aziende, enti, istituti di documentazione e ricerca pubblici e privati, organizzazioni nazionali ed internazionali.


Parere delle parti sociali

Per visionare le consultazioni con le parti sociali che il Corso di Studio ha effettuato dall' a.a. di prima istituzione sino ad oggi, si rimanda alla lettura dei rispettivi quadri nelle schede complete SUA-CdS, pubblicate sul sito Universitaly ( http://www.universitaly.it/)



Contatti e recapiti utili

Contatti per futuri studenti

E-mail: SpecTra@dipintra.it

Informazioni di tipo didattico
(piani degli studi, orari, gestione degli esami, ecc.):

Segreteria Didattica della Scuola di Traduzione eInterpretazione pressola sede della Vicepresidenza della Scuola, Corso dellaRepubblica 136, Forlì

Valentina Bono, Renzo Fiorini, Camilla Mariani,ValentinaPorcellini, Elisabetta Tassinari, Elena Zaccheroni
e-mail: segreteria.didattica@sslmit.unibo.it

Tel:0543/374505 (negliorari di apertura al pubblico)

Link: www.scuolalingue.unibo.it/it/scuola/ufficio-didattico

Orientamento:

Dott.ssa Clelia Morigi
E-mail: orientamento@sslmit.unibo.it
Tel. 0543/374507

Tirocini:
Sig.ra Cinzia Postacchini
e-mail: accf.forli.tirociniplacement@unibo.it
Tel: 0543/374145